Detrazioni fiscali in edilizia: quali sono le ultime novità e le proroghe

Quali sono le ultime novità per le detrazioni fiscali in edilizia? Grazie alla super circolare dell’Agenzia delle Entrate, abbiamo potuto raccogliere le informazioni con le proroghe. Cosa ha stabilito la Legge di Bilancio 2022 per i vari bonus, come ecobonus, bonus casa, bonus mobili, bonus verde, bonus facciate, sismabonus. Vediamo tutte le proroghe e fino a quando possiamo richiederli. 

Circolare del fisco con le novità fiscali della Legge di Bilancio 2022

Quali sono nello specifico le novità fiscali e cosa riguardano? Perlopiù parliamo di proroghe, soprattutto per i redditi agrari e dominicali, detrazione per interventi di efficientamento energetico, ristrutturazione edilizia, bonus mobili, bonus verde, bonus facciate, bonus affitto per i giovani, agevolazioni fiscali per eventi sismici.

Le novità per l’Ecobonus

Uno dei bonus più importanti è l’ecobonus, che permette di richiedere degli interventi con il fine di migliorare l’efficientamento energetico di un immobile. L’Agenzia delle Entrate ha scelto di prorogarlo fino al 31 dicembre 2024, in particolare per gli interventi di riqualificazione energetica. Sarà possibile utilizzare la detrazione del 65%, del 70% o 75%. 

Bonus casa, sismabonus e bonus mobili: le novità

Anche in questo caso è stata prevista una proroga al 2024 per i bonus legati alla ristrutturazione edilizia al 50%, al sismabonus con aliquota maggiorata e anche per il bonus che agevola l’acquisto di mobili o di grandi elettrodomestici che vanno ad arredare un immobile in cui sono stati richiesti degli interventi di recupero del patrimonio edilizio. 

La proroga del bonus verde

Come per tutti gli altri bonus, il bonus verde è stato prorogato fino al 2024. Questa detrazione è proposta per la sistemazione “a verde” di aree scoperte private, per la copertura a verde, per la realizzazione di giardini pensili. L’agevolazione propone una detrazione del 36% su una spesa di 5000 euro annui. Tuttavia, la detrazione non può essere richiesta per la manutenzione ordinaria periodica o per i lavori in economia. 

Perché i bonus sono stati prorogati? 

Ogni anno la Legge di Bilancio presenta i bonus che si possono richiedere: un sostegno, un aiuto offerto al cittadino, che in questo modo può usufruire di sconti, anche importanti, sui lavori di casa. Nel caso dell’ecobonus, ci troviamo di certo a uno dei più richiesti, così come del sismabonus, in particolare destinato alle zone maggiormente soggette ai terremoti. 

Con le detrazioni fiscali in edilizia, si ottengono tantissimi vantaggi. Il bonus casa per le ristrutturazioni, per esempio, permette a tante famiglie di ristrutturare la casa e di vivere in ambienti più confortevoli, ma non solo. Migliorando l’efficienza energetica di caldaie, condizionatori e apparecchiature tecnologiche, si ottengono non solo risparmi sulla bolletta, ma anche un minore livello di inquinamento. Una scelta orientata al sostegno verso il pianeta, che negli ultimi anni ha tanto sofferto.

Pubblicato
Categorie: Blog

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.